“Il giardino è specchio della società e del rapporto con la natura ed è insieme uno spazio mitico, dove con più fantasia e libertà è possibile la collaborazione tra artista e architetto” così Arnaldo Pomodoro sintetizza l’importanza del verde.

La TDV mette a disposizione particolari macchinari per mantenere in efficienza aree verdi sia sotto il profilo tecnico che sotto il profilo della sicurezza, della funzionalità, dell’igiene e del decoro estetico.
Per aree verdi si intendono i parchi ed i giardini, le rotonde e il verde di pertinenza stradale e dei parcheggi e degli edifici pubblici.
La manutenzione del verde viene espletata attraverso la programmazione degli interventi in manutenzione ordinaria o su richiesta per la manutenzione straordinaria.

MANUTENZIONE ORDINARIA

La manutenzione ordinaria ha cadenza fissa e prevede interventi periodici .
Le lavorazioni di manutenzione ordinaria sono: lo sfalcio dell’erba, la potatura di siepi – arbusti – cespugli, il diserbo, il taglio e la triturazione della vegetazione spontanea di banchine e fossati adiacenti a strade, l’asportazione delle foglie dai tappeti erbosi nei PARCHI e GIARDINI delle Scuole, scerbatura manuale in aiuole fiorite.
Solitamente, vengono previsti, circa dai 7 ai 9 interventi di taglio erba: il 1° taglio viene effettuato a partire dal mese di aprile.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

La manutenzione straordinaria comprende generalmente interventi conservativi.

Tali interventi consistono principalmente in attività di potatura, spalcatura, taglio rami pericolosi o che ostruiscono la visibilità o la viabilità stradale; abbattimento piante malate o morte o pericolose per l’incolumità pubblica, messa a dimora di nuove essenze arboree.

Gli interventi di potatura si eseguono da novembre a marzo.

News in evidenza

  • Fase 1: Analisi di Progetto

    Studiamo i processi esistenti e identifichiamo i fattori critici da mantenere nel flusso aziendale. I nostri esperti evidenziano le carenze operative,
    identifichiamo anche i rischi e costruiscono il piano di lavoro più idoneo.

  • Fase 2: Progetto e Preventivo

    Formuliamo il progetto, eliminando inefficienze operative e pianificazione per l’abbattimento del rischio. Definiamo e mappiamo la matrice delle competenze, la fattibilità dell’attuazione del nuovo processo ed il preventivo con le parti interessate.

  • Fase 3: Operatività e rilascio

    Piani dettagliati di migrazione ed implementazione consentono una transizione graduale verso la fase di rilascio. Appropriati moduli di istruzione e formazione aiuteranno a gestire il cambiamento. Il nostro team come partner di implementazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie e le privacy policy come da ultimo GDPR 2018. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi